Venerdì, 24/09/2021 - 1:35
w w w w
w w large default small

Concorso artistico premio "Leone" - Edizione 2019
Indice
Concorso artistico premio "Leone"
Edizione 2019
Tutte le pagine

2019 - "Pratola Serra ieri e oggi".

Pratola Serra, dalla preistoria alla modernità: il paese dai mille volti, adagiato nella osca "Valle dei Tamburi", tra il fiume Sabato e il torrente Marotta. Dai mitici dolmen della "Casa dell'Orco" a polo economico e oasi termale con la Villa Rustica Romana e poi Sede Vescovile con la Basilica Paleocristiana di San Giovanni dell'età del Bronzo, fino al medioevo Castellum di Serra, poi Università. E ancora: da luogo di taverne e di artigiani, grazie all'antica Via Appia, a modello di archeologia industriale con la centrale idroelettrica, in seguito divenuta "Cartiera". Con il passaggio dal muto al sonoro, arriva il cinema grazie alla famiglia Leone che proietta il paese nella modernità del '900; infine, l'industrializzazione di massa con lo stabilimento automobilistico Fiat che cambia il paesaggio, incrementandone notevolmente la densità demografica. Pratola Serra nel corso dei secoli cambia pelle (è Città del Vino, Città della Nocciola, Città dei Motori), ma non muta l'essenza: a scandire i ritmi quotidiani e a motivare i "ritorni" degli emigranti sono ancora, e sempre, le tradizioni popolari, tra il sacro ed il profano: mito e realtà si fondono al punto tale da non poter più distinguere cosa sia leggenda e cosa, invece, storia. Pratola Serra, con la identità secolare, continuerà a mutare, così come continuamente cambia il vento ed il destino degli uomini.

TRACCIA 2019 - "PRATOLA SERRA IERI E OGGI"

L'artista è chiamato a rispettare la traccia in esame, dando una propria libera interpretazione del luogo, attraverso aneddoti, fasi storiche e/o tradizioni popolari che hanno costruito l'identità di Pratola Serra.

pdf Traccia 2019

pdf Scheda adesione

-------------------------------------------------------------------------------------------

Nella splendida e suggestiva cornice della Chiesa Maria S.S. di Costantinopoli, si è tenuta domenica 15 settembre 2019 la prima edizione del Concorso Artistico “Premio Leone”. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 6 del 20/02/2019, il concorso è nato al fine di onorare la famiglia Leone, famiglia che ha dato lustro al nostro territorio a livello nazionale e non solo. Grazie alla famiglia Leone per aver accolto il nostro progetto e per averci donato un quadro di inestimabile bellezza, alla giuria e ai professionisti che sono intervenuti al convegno-dibattito, a tutti i partecipanti al concorso, a tutti i presenti, ai rappresentanti delle associazioni e a tutti coloro che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione.

I vincitori di questa edizione sono:

  • Antonio Manganiello per la pittura;

Clicca per ingrandire

 

  • Vanni Chieffo per la scultura.

Clicca per ingrandire


Si conclude con un gran successo la I edizione del “Premio Leone” che si è svolta domenica 15 settembre presso la Chiesa Maria SS di Costantinopoli. Di seguito i vincitori decretati dalla giuria con le relative motivazioni.

Per la sezione pittura, si è classificato al primo posto ANTONIO MANGANIELLO con l’opera “Cartoline di Pratola” con la seguente motivazione: “schegge di memoria impresse su una efficace stratificazione storica, cromatica e materica, coerente con genus loci”.

Per la sezione scultura, si è classificato al primo posto VANNI CHIEFFO con l’opera “Omaggio a Pratola Serra” “per l’essenzialità del linguaggio artistico e l’efficacia suggestiva; una verticalità tra vuoti sospesi e pieni presenti in alternanza tra luci e ombre”.

La cerimonia del Premio Leone è stata l’occasione per ritrovare i membri della famiglia Leone che, con tanto affetto ed entusiasmo, testimoniano il loro ancorato radicamento nella comunità pratolana seppur lontani: a tutti loro vanno i ringraziamenti dell’intera amministrazione per essere un prezioso esempio di promozione culturale ed artistica.

“Ringrazio in particolare modo il maestro Ermonde e sua figlia, la professoressa Titti, per aver donato al comune e alla comunità di Pratola Serra un’opera di Nicola Leone - commenta il sindaco Emanuele Aufiero - Sarà un onore, oltre che un piacere immenso, poter avere e vantare un’opera d’arte di questo spessore nella nostra collezione. Ci auguriamo che questo concorso artistico possa crescere e acquisire sempre maggiore rilievo”.

Si ringraziano, inoltre, tutti i relatori che hanno preso parte al convegno, e i collaboratori Gianluigi Santoro e Sabino Salvati per la profonda dedizione mostrata.



 
Stemma comunale

Questo sito fa uso di cookie! Se non si modificano le impostazioni del browser, si accettano. Per ulteriori informazioni Cookie Policy.

Approva i cookie di questo sito?

Cookie & Privacy